Assemblea del 25/07/2020

Sabato 25 07 2020, presso la Sede Sociale a Verona, si è svolta l’Assemblea ordinaria e straordinaria della cooperativa, durante la quale sono state prese importanti decisioni per il futuro di Doc Educational.

Tutte le decisioni sono state prese all’unanimità.

MODIFICA DELLO STATUTO

Poiché Doc Educational ha superato 1 milione di Euro di attivo nello stato patrimoniale, è stato necessario modificare lo Statuto con la presenza di un notaio.

Quali sono i cambiamenti apportati?

  • pur rimanendo una cooperativa, da oggi seguiremo le regole previste per le Spa
  • questo comporta la creazione di un Collegio Sindacale e la Società di Revisione, che certifichi ulteriormente la correttezza dei nostri dati.

BILANCIO 2019

Il bilancio 2019 della cooperativa, che ammonta a 6,4 milioni di Euro di ricavi, è stato approvato all’unanimità, scegliendo di mettere l’utile a riserva. Il patrimonio netto quindi, con gli 83 mila euro di utile dell’anno precedente, sale a 244 mila euro.

Poiché è così importante avere da parte una grande somma di denaro della cooperativa?
Per poter continuare a godere della fiducia del sistema creditizio che ci consente di pagare tempestivamente il lavoro dei soci.

NOMINE

Con l’esercizio 2019 è stato necessario rinnovare il Consiglio di Amministrazione. L’organico è rimasto invariato, ad eccezione dell’ingresso di Luca Mares subentrato ad Alessandro Sbrogiò. Rimangono quindi Gigi Tagliapietra, Alberto Cavoli, Giancarlo Bussola e Francesca Annecchini.

È stato istituito il nuovo Collegio Sinadacale, di cui Mirco Trevisan ne è diventato il presidente, affiancato da Andrea Dili e Lorenzo Zambotto (sindaci effettivi) e dai loro eventuali supplenti, Daniela Mascalzoni e Giancarlo Bellemo.

Per quanto riguarda  la Società di revisione, è stata proposta la Aleph Auditing SRL

Per l’anno 2020 si è scelto di ridurre i compensi da 7.000 a 6.200 €, non dimenticando infine le spese vive.

PROGETTO DI RICAPITALIZZAZIONE

Il bilancio 2019 della cooperativa, che ammonta a 6,4 milioni di Euro di ricavi, è stato approvato all’unanimità, scegliendo di mettere l’utile a riserva. Il patrimonio netto quindi, con gli 83 mila euro di utile dell’anno precedente, sale a 244 mila euro.

Poiché è così importante avere da parte una grande somma di denaro della cooperativa?
Per poter continuare a godere della fiducia del sistema creditizio che ci consente di pagare tempestivamente il lavoro dei soci.

GRUPPO PARITETICO COOPERATIVO

Fino al 2020, le interazioni fra Doc Educational e le altre cooperative della rete Doc sono sempre state guidate in modo coordinato per dare ai soci sempre maggiori opportunità. Questa strategia che si è rilevata vincente ora ha assunto una forma giuridica specifica, chiamata “Gruppo Cooperativo Paritetico”, approvata dall’Assemblea all’unanimità. Di fatto questo contratto di collaborazione non apporta cambiamenti, poiché assicura sane relazioni e coordinazione tra i diversi appartenenti al gruppo.